Nel 1964 il Sign. Bendotti Luigi (Pustì) venne chiamato a presiedere il Gruppo Alpini: il suo incaricò si prolungò fino al 1985; durante quel periodo, il numero dei soci alpini passò da 42 a ben 85 iscritti.
Oltre alle piccole iniziative parrocchiali e sociali, nei primi anni '70 venne organizzata in località Pian di Vione, sopra Colere, la prima festa estiva della montagna.
Non mancò mai l'organizzazione delle manifestazioni commerative a cui il nostro gruppo è particolarmente legato, quali il 25 aprile e il 4 novembre, che anche in futuro sarebbero sempre state onorate nel migliore dei modi. 
Sempre all'inizio degli anni '70 il presidente della sezione di Bergamo, Sign. Leonardo Caprioli, decise di costruire una casa per disabili a Endine Gaiano: il nostro gruppo collaborò attivamente all'iniziativa per cinque domeniche consecutive, impiegando 25 alpini e amici degli alpini,  e donando anche un piccolo contributo in denaro.
Nel 1976, a seguito del terribile terremoto del Friuli, un gruppo di 20 tra amici e alpini, prestò per 10 giorni la propria opera a Gemona (UD).
Sempre nel 1976 il nostro gruppo partecipò alla prima adunata nazionale, svoltasi a Padova.
Nel 1979 il Sign. Bendotti Luigi ricevette la nomina di Cavaliere della Repubblica.
Nel 1982 formammo un comitato di solidarietà per il nostro compaesano Belingheri Daniele, colpito da un grave infortunio sul lavoro: grazie anche ad altre associazioni, raccogliemmo oltre 100.000.000 di Lire. Una parte di quel fondo fu utilizzata per le visite e le  cure mediche di Daniele, mentre con la restante parte fu costituito un altro comitato, che avrebbe gestito in seguito i fondi rimanenti.
Nel 1982 il gruppo si prestò attivamente per la costruzione della cupola del campanile della chiesa parrocchiale: guidati da Manfredo Bendotti (Mago) che aveva studiato e redatto l'intero progetto, gli alpini realizzarono un'opera notevole.
Sempre nel 1982, presero avvio i lunghi e impegnativi lavori di restauro per la ristrutturazione del Cesulì, antica chiesetta parrocchiale risalente al 1400 ormai ridotta a un rudere; tali lavori terminarono con l’inaugurazione che si svolse il 25 aprile 1985.
Nel 1984 fu organizzata a Colere la 33^ edizione del Trofeo Sora, gara di staffetta alpina sugli sci.

Il 17 Marzo 1984 venne acquistata dal Comune di Gemona una struttura prefabbricata non più utilizzata dai terremotati, dietro un compenso di Lire 900.000; la casetta fu accuratamente smontata, trasportata a Colere e destinata ad ospitare la sede logistica e operativa del nostro gruppo.
Il 29 giugno 1985 avviammo ufficialmente la costruzione, anche grazie all’amministrazione comunale che ci cedette in uso l'appezzamento di terreno necessario e grazie inoltre ad alcune ditte locali che ci donarono materiali ed attrezzature.
L'immane opera venne però portata a termine grazie soprattutto all’intenso lavoro di alpini e amici, che consentì di inaugurare la struttura il 26 luglio 1987.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la navigazione dell'utente. Navigandolo accetti.