Il SENTIERO ROSSO inizia nella frazione di Carbonera, nei piazzali della seggiovia che dal paese di  Colere porta alle piste di sci.La parte iniziale piu’ che un sentiero vero e proprio è una stradina interpoderale che viene usata dai proprietari dei boschi per lo scarico del legname.  Dopo il primo tratto piuttosto breve di media pendenza, il sentiero si snoda in modo comodo e pianeggiante in mezzo a boschi di faggio, larice e abete rosso. Il colpo d’occhio è davvero notevole su tutto il sentiero. Sotto di voi, soprattutto all’inizio della primavera, quando le foglie non hanno ancora finito di vestire gli alberi,   potete ammirare l’abitato di Colere e tutta la sua conca,  da un’angolazione insolita e di sorprendente bellezza. La vista del Pizzo Camino e  della meravigliosa Presolana, che sembra così vicina da poter essere toccata, vi accompagna per tutto il sentiero. Raggiungere quindi l’abitato di Magnone, un minuscolo borgo che vi regalerà la miglior vista possibile sulla Valle di Scalve e sulle montagne che la circondano. Inizia il ritorno, su un sentiero parallelo all’andata ma che si snoda piu’ in basso. Ora la stradina diventa un sentiero vero e proprio, dove potete incontrare un paio di cascine ristrutturate (la Cascina dei Zurzì e la Cascina del Re) e i resti dello Stabol, che ormai è totalmente diroccato. Lungo il sentiero, soprattutto subito dopo Magnone, ci sono un paio di piccole pozze dove prolificano le rane. Se siete fortunati (e silenziosi) potrete avere la fortuna di incontrare anche volpi e tassi, martore, caprioli o molti uccelli di piccole e medie dimensioni che popolano la conca di Colere. La passeggiata è molto facile e adatta a tutti. 
Il SENTIERO ROSSO ha un dislivello di circa 180 metri e si sviluppa su 3.6 km

sentiero rosso

Info sul percorso

tabella rosso

Grafico dislivello del sentiero

grafico rosso

Video

 

Alcune foto del sentiero

Foto sentiero rosso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la navigazione dell'utente. Navigandolo accetti.