Una notevole collezione di apparecchiature utilizzate per le comunicazioni radio in ambito militare arricchisce in maniera significativa il Museo Alpino. Le preziose attrezzature che rappresentavano l'unico modo per mantenere collegamenti a distanza tra le diverse truppe, o tra i comandi e le truppe, divennero con il tempo quasi più sofisticate delle stesse armi, evolvendosi continuamente al fine di garantire la possibilità di comunicazione e gettando le basi per mezzi e tecnologie di comunicazione civile, tra cui è compresa quella attuale. L'impiego di tecniche a quel tempo molto avanzate è ben documentato e riscontrabile nella visione delle apparecchiature esposte, corredate da schede  illustrative ben curate e particolareggiate.

 

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

 

L'ambientazione di una trincea militare permette di immedesimarsi nella vita dei soldati durante i conflitti: in particolare la trincea costituisce uno dei simboli della Grande Guerra. Durante il periodo bellico le trincee rappresentavano strutture più o meno provvisorie di prima linea, difensiva o offensiva,  dove l'attenzione dei soldati deve essere sempre mantenuta a livelli altissimi, e dove a volte era necessario permanere anche per lungo tempo durante lo svolgimento delle battaglie. La particolareggiata e fedele ricostruzione è arricchita da armi, indumenti, oggetti, contenitori per cibo e munizioni e attrezzi vari utilizzati per la costruzione e la manutenzione delle trincee stesse.

 

1

2

3

4

5

6

7

 

 

 

 

La variegata raccolta di preziosi documenti storici originali che arricchiscono il Museo Alpino è composta da attestati d'onore e a ricordo di diversi Alpini, fotografie d'epoca, diplomi vari, croci di guerra al merito, congedi e stati di servizio, schede di arruolamento, medaglie al valor militare, cartoline che i soldati spedivano dal fronte ai loro cari e alle loro ragazze. Spicca un ordine del giorno del Ministero della Difesa per il corpo di spedizione italiano in Russia datato 1942. Una rara e preziosa raccolta della rivista  politico - militare d'epoca "LE FORZE ARMATE", accuratamente rilegata, permette di approfondire le pubblicazioni affidate alla stampa di regime: sono disponibili le annate complete dal 1928 al 1943. Anche alcune celeberrime copertine della Domenica del Corriere che illustrano fatti salienti dell'impegno militare della Patria, risalenti agli anni 1910, 1913, 1917 e seguenti, appositamente incorniciate, completano in maniera perfetta la ricca dotazione dell'esposizione museale. Tra i cimeli non cartacei spiccano i cappelli degli Alpini di Colere deceduti negli ultimi anni, quale testimonianza di una continuità storica di cui il Gruppo si onora.


1

 2

3

4

5

6

8

9

 

La perfetta ricostruzione di un'infermeria militare da campo consente di apprendere conoscenze particolari sulle condizioni di vita dei soldati feriti durante i conflitti. La suggestiva ambientazione, arricchita da moltissimi oggetti di uso quotidiano, guiderà i visitatori alla scoperta di molteplici tematiche strettamente collegate all'ambito della vita militare di un tempo.

 

1

2

4

5

6

Anche la sezione dedicata alle munizioni è particolarmente fornita e diversificata, con alcuni pezzi singolari che arricchiscono la raccolta in maniera significativa: una raccolta di munizioni di vario calibro, dalla piccola 8 mm Gasser alla 20 mm per contraerea. Dettagliate descrizioni corredano l'esposizione, che vi invitiamo a visitare senza fretta in maniera approfondita.

1

2

3

4

5

6

7

11

8

9

10

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la navigazione dell'utente. Navigandolo accetti.